17 Ottobre 2019

Nuovo catalogo dei pericoli per l’analisi dei rischi

I pericoli che minacciano la Svizzera cambiano continuamente. L’ Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP ha quindi aggiornato il «Catalogo dei potenziali pericoli», una componente centrale dell’analisi nazionale dei rischi «Catastrofi e situazioni d’emergenza in Svizzera».

I pericoli che minacciano la Svizzera cambiano continuamente. L’UFPP ha quindi aggiornato il «Catalogo dei potenziali pericoli», una componente centrale dell’analisi nazionale dei rischi «Catastrofi e situazioni d’emergenza in Svizzera». Il ventaglio dei pericoli rilevanti per la Svizzera è soggetto a continui cambiamenti. Nel 2013, l’Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP ha pubblicato il «Catalogo dei potenziali pericoli» quale elemento centrale dell’analisi nazionale dei rischi «Catastrofi e situazioni d’emergenza in Svizzera». Da allora sono diventati prioritari nuovi pericoli, ad esempio i ciberrischi e i conflitti armati. La seconda edizione del catalogo tiene conto di questi sviluppi.

Negli ultimi anni abbiamo constatato che un numero sempre maggiore di utenti ricorre al catalogo dei pericoli per analizzare i rischi ed elaborare le relative strategie a livello cantonale, regionale e comunale, nonché nell’ambito delle infrastrutture critiche.

Suddivisione in tre settori

I pericoli contemplati nel catalogo sono divisi in pericoli di origine naturale, tecnologica e sociale e raggruppati in categorie tematiche. Non sono tuttavia né valutati né classificati per priorità. Per tenere conto delle esigenze degli utenti, il catalogo rielaborato comprende ulteriori pericoli di rilevanza comunale e cantonale o rilevanti per le infrastrutture critiche.

Uso del catalogo dei pericoli

Modello Gestione integrale dei rischi UFPP 2019

Il catalogo dei pericoli costituisce una base importante per la gestione integrale dei rischi nell’ambito della protezione della popolazione. È destinato principalmente alle persone e alle istituzioni a livello federale, cantonale e comunale e ai gestori di infrastrutture critiche che si occupano di analisi dei pericoli e dei rischi e dello sviluppo di strategie.

La seconda edizione del catalogo dei pericoli è disponibile in tedesco, francese e italiano.

Condividi post:

Scrivete un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubbilato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un *