Zwei Polizisten stehen an einem Bahnhof und sprechen zusammen.
Kanton Basel-Stadt
9 Luglio 2019

Organizzazione partner polizia

Abbiamo tutti una nostra opinione della polizia, spesso influenzata dall’ultimo controllo stradale in cui siamo incappati o dalle serie poliziesche che guardiamo in TV. L’organizzazione dei corpi di polizia è però complessa e i compiti che svolgono sono molteplici. Tra l’altro, la polizia assicura l’ordine e la sicurezza anche in caso di catastrofi e situazioni d’emergenza ed è una delle cinque organizzazioni partner della Protezione della popolazione.

Sempre al vostro fianco, anche in caso di catastrofe

Le organizzazioni partner polizia, pompieri, sanità pubblica, servizi tecnici e protezione civile collaborano strettamente alla protezione della popolazione svizzera. Il fatto che la polizia figuri sempre al primo posto di questo elenco rispecchia in tutto e per tutto la sua importanza all’interno del sistema. La sua missione principale, ossia il mantenimento dell’ordine e della sicurezza, riveste infatti grande importanza, e questo anche e soprattutto durante la gestione di catastrofi e situazioni d’emergenza. In quanto organizzazione d’intervento polivalente, la polizia è inoltre predestinata ad assumere una funzione di coordinamento o addirittura di direzione degli altri partner.

Quale mezzo di pronto intervento responsabile di mantenere l’ordine e la sicurezza, la polizia svolge un ruolo importante anche nella gestione di catastrofi e situazioni d’emergenza. © Kanton Basel-Stadt

Competenza cantonale

La polizia rientra fondamentalmente nella sfera di competenza dei cantoni. Questi sono responsabili di mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica e di applicare le leggi. La maggior parte dei cantoni disciplina i compiti e l’organizzazione della polizia in una legislazione cantonale specifica.

Polizia comunale o cittadina

Alcuni cantoni hanno delegato ai comuni parte dei loro compiti volti a mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica. Oltre ai corpi di polizia cantonali, anche quelli comunali e cittadini assumono un ruolo importante per garantire la sicurezza della popolazione.

Istruzione unificata

La professione di agente di polizia è riconosciuta dalla Confederazione dal 2003. La formazione avviene secondo una dottrina unitaria. Sulla base di un concetto generale, al posto delle scuole cantonali di polizia sono stati creati quattro centri di formazione regionali.A questi si aggiunge l’Istituto svizzero di polizia (ISP) di Neuchâtel, istituito come fondazione già nel 1946. L’ISP si concentra in particolare sulla formazione dei quadri e degli specialisti e mira a garantire l’auspicata unità di dottrina.

Fondamentalmente la polizia è di competenza cantonale. La professione di agente di polizia è riconosciuta a livello federale dal 2003. © Kanton Basel-Stadt

Concordati regionali di polizia

La formazione è solo uno dei settori che vede la collaborazione tra i cantoni. Siccome la criminalità e altre sfide nell’ambito della sicurezza non si fermano ai confini cantonali, la collaborazione tra le autorità di polizia è molto importante. A livello politico la collaborazione è assicurata dalla Conferenza dei direttori cantonali di giustizia e polizia (CCDGP), mentre a livello operativo compete alla Conferenza dei comandanti delle polizie cantonali della Svizzera (CCPCS). Per i comuni e le città se ne occupano invece la Conferenza delle direttrici e dei direttori di sicurezza delle città svizzere (CDSCS) e la SCPCS.

Collaborazione tra Confederazione e cantoni

Nel mondo globalizzato, la criminalità diventa sempre più complessa e le attività criminali colpiscono spesso più cantoni e hanno legami con l’estero. Per questo motivo, l’Ufficio federale di polizia (fedpol) dispone di organi per coordinare determinati compiti di polizia transfrontalieri. Tra questi compiti rientrano, ad esempio, la lotta alla criminalità informatica (parola chiave SCOCI) e la tratta di esseri umani e il contrabbando (SCOTT). La fedpol riveste la funzione di ufficio generale di polizia della Confederazione, è l’interlocutore unico per i corpi di polizia nazionali e stranieri e svolge compiti di polizia nel campo della criminalità, della sicurezza, dell’amministrazione e del supporto.

La polizia è responsabile di mantenere l’ordine e la sicurezza anche in caso di catastrofi e situazioni d’emergenza. La protezione civile può allora essere impiegata per sostenerla e sgravarla secondo il principio del sistema integrato.

La protezione civile a sostegno della polizia

La polizia è responsabile di mantenere l’ordine e la sicurezza anche in caso di catastrofi e situazioni d’emergenza. La protezione civile può allora essere impiegata per sostenerla e sgravarla secondo il principio del sistema integrato. Alcuni cantoni dispongono di apposite unità di protezione civile per aiutare la polizia a superare i picchi di lavoro e a prestare interventi di lunga durata. La protezione civile assume inoltre compiti come dirigere il traffico, controllare gli accessi e perlustrare il territorio. L’obiettivo è far sì che la polizia possa concentrarsi sui suoi compiti principali.

Organizzazione partner polizia

Il dossier del n° 33/2019 della rivista «Protezione della popolazione» è interamente dedicato alla polizia.

Schlagwörter: ,

Condividi post:

Scrivete un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubbilato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un *