14 Gennaio 2021

«Fate bollire l’acqua potabile!» – Comunicazione in caso di contaminazione dell’acqua potabile

In occasione della conferenza della Community di Alertswiss del dicembre 2020, Roman Häring, capo del servizio informazioni dello stato maggiore di crisi del Canton Basilea Campagna, ha spiegato come è stata gestita la comunicazione durante una contaminazione dell’acqua potabile che ha interessato la zona di Liestal nel mese di luglio del 2019. Alertswiss ha svolto un ruolo importante nel dispositivo dello stato maggiore cantonale di crisi (KKS).

Bisogna agire in fretta

Il 5 luglio 2019 sono stati rinvenuti batteri di E. coli nei campioni d’acqua potabile prelevati a Liestal nel Canton Basilea Campagna. Lo stato maggiore cantonale di crisi ha dovuto agire in fretta poiché questi batteri possono causare diarrea, nausea e dolori addominali. I comuni interessati dal problema erano cinque, più uno nel Canton Soletta, per un totale di circa 12’000 economie domestiche.

Accertamento dei problemi all’inizio dell’intervento: il capo dello stato maggiore di crisi ha capito subito che il problema principale era informare rapidamente la popolazione (in blu) (immagine: KKS BL)

Si è capito subito che il problema principale era quello di informare la popolazione. Lo stato maggiore di crisi ha quindi utilizzato numerosi canali di comunicazione per raggiungere rapidamente la popolazione e le istituzioni competenti. Alertswiss ha svolto un ruolo importante poiché ha permesso di informare subito la popolazione sugli smartphone. L’avviso è stato inoltre pubblicato sui siti web e sui profili Twitter e Facebook del Cantone e dei Comuni colpiti.

«Alertswiss ha svolto un ruolo importante poiché ci ha permesso di informare subito la popolazione sugli smartphone», Roman Häring, capo del servizio informazioni dello stato maggiore cantonale di crisi del Canton Basilea Campagna

Sono poi stati redatti diversi comunicati stampa ed è stata organizzata una conferenza stampa per i media. L’ospedale cantonale di Liestal, vari istituti e gli esercizi di ristorazione sono stati informati direttamente. Per comunicare possibilmente a tutti che era necessario far bollire l’acqua potabile, abbiamo fatto ricorso anche agli strumenti di comunicazione interna delle amministrazioni cantonali e comunali.

Raggio d’azione dell’informazione e «punto cieco»

La grande sfida è stata quella di raggiungere tutte le persone interessate. Abbiamo utilizzato numerosi canali di comunicazione per cercare di ridurre il più possibile il «punto cieco», ossia la parte di popolazione non raggiunta dall’informazione. Anche il passaparola non è da sottovalutare come canale di diffusione. Le informazioni vengono scambiate tra vicini di casa, in ufficio, sul bus e così via.

Con la comunicazione sull’evento è cresciuta l’esigenza della popolazione di porre domande e rimanere informata. A questo scopo abbiamo attivato la nostra hot line cantonale per i casi d’emergenza. I suoi operatori hanno trattato oltre 50 richieste di interviste, circa 800 domande telefoniche e oltre 100 e-mail. Su Alertswiss abbiamo provveduto ad aggiornare regolarmente il nostro avviso e la zona interessata e abbiamo informato sulla clorazione per decontaminare l’acqua. E infine abbiamo potuto comunicare che l’acqua era di nuovo potabile. Questo comunicato ufficiale finale è stato inviato a tutti i fuochi anche tramite lettera.

Canali di comunicazione rapidi, diretti e adeguati

Canali di comunicazione rapidi, diretti e adeguati sono uno strumento fondamentale per la gestione degli eventi. Alertswiss soddisfa tutti questi requisiti. Si tratta ora di far conoscere i canali Alertswiss a una fetta sempre più ampia di popolazione, di aumentare il loro raggio d’azione e di svilupparli ulteriormente.

 

 

Roman Härting

Capo del servizio informazioni dello stato maggiore cantonale di crisi del Canton Basilea Campagna

 

 

Scaricate adesso l’app Alertswiss!

Per sapere cosa fare nell’eventualità di una catastrofe in Svizzera. In caso di emergenza potrebbe salvarvi la vita. Scaricate subito l’applicazione Alertswiss e preparatevi per qualsiasi evenienza.

L’app Alertswiss è disponibile gratuitamente per i sistemi Android e iOS.

 

 

Condividi post:

Scrivete un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un *